IDEATO E DIRETTO
DA ANTONIO CANTARO
E FEDERICO LOSURDO

IDEATO E DIRETTO DA ANTONIO CANTARO E FEDERICO LOSURDO

Draghi, ieri oggi domani

Ma il problema sta proprio nell’andamento prociclico delle soluzioni à la Münchhausen. Tanto più il debole sistema politico italiano viene tirato per i capelli, tanto più questo tende a sfibrarsi, producendo ulteriore frammentazione partitica in modo poco funzionale alle esigenze di riforma strutturale da tanti invocate.

È probabile che l’agenda Draghi – cui i partiti e partitini del neo-centro e del centro-sinistra oggi si appellano – venga blindata dalla BCE, che nel nuovo TPI (strumento di protezione della trasmissione della politica monetaria) ha congegnato un dispositivo anti-spread attivabile dietro una rigorosa condizionalità. Quello che i partiti si rifiutassero di lasciar fare al prossimo Presidente del Consiglio fiduciato dalla Commissione europea, in altre parole, verrà “dolcemente imposto” dalla Banca centrale europea.

Ma si tratta ancora una volta di un input poco “auto-rigenerativo” per le istituzioni democratiche italiane: quanti cittadini (specie se ancora attaccati al vecchio Stato sociale) si prenderanno la fatica di andare a votare il prossimo 25 settembre, sapendo che la BCE ci ha nuovamente suggerito il “pilota automatico”?

[L’articolo è tratto dal sito la.costituzione.info]

Vuoi ricevere la nostra newsletter?

Privacy *

Newsletter

Privacy *

Ultimi articoli pubblicati